NOUS - Istituto di studi sull'apprendimento e la comunicazione  
Istituto Nous :: Corsi Residenziali
DETTAGLIO DEL CORSO
I NEURONI DELLA SCRITTURA. ASPETTI NEUROBIOLOGICI

La capacità della specie umana di elaborare il linguaggio attraverso la scrittura si è sviluppata da circa 4.000 anni, sia pur con modi e tempi diversi. L’acquisizione della lingua parlata avviene spontaneamente e senza istruzione specifica nella prima infanzia, mentre l’apprendimento della  scrittura richiede una guida e avviene in età più avanzata, in coincidenza di solito con l’inizio della scolarizzazione. L’apprendimento e l’uso del linguaggio scritto si basano su sistemi funzionali e neurologici dedicati, sviluppati adattando e modificando parti del sistema visivo a compiti specifici quali il riconoscimento di lettere e parole

I dati ricavati dallo studio dei deficit di lettura e scrittura hanno permesso di chiarire i rapporti funzionali e anatomici sottostante i processi di elaborazione del linguaggio scritto e dei suoi rapporti con quelli specifici per il linguaggio parlato Di certo la scrittura è caratterizzata da un processo di trasformazione di ogni unità (fonema o parola) nella corrispondente unità scritta

Per comprendere i meccanismi cerebrali sottostanti l’abilità di scrittura, occorre considerare le strutture anatomiche e funzionali oggi note come coinvolte, al tempo stesso, nel processo di scrittura e lettura, dato che sono strettamente interconnesse.

In analogia ai modelli di lettura, i modelli attuali di scrittura favoriscono quello a due vie secondo il quale la corretta ortografia può essere ottenuta attraverso due meccanismi, sostanzialmente autonomi, il primo sublessicale, basato sul processo di conversione fonema-grafema e il secondo di tipo semantico-lessicale.

L’apprendimento della scrittura, quindi,  si può dividere in due stadi:

1) stadio fonologico, in cui il bambino usa regole di corrispondenza fonemi-grafemi

2) stadio ortografico: come nello stadio ortografico della lettura, il bambino usa rappresentazioni

lessicali (in questo caso ortografiche) dell’intera parola

Nelle lingue che usano il sistema alfabetico il grado di corrispondenza tra fonemi e grafemi è variabile: in quelli regolari ogni segno scritto produce un fonema.

In quelli fonologicamente trasparenti (o superficiali) la corrispondenza tra grafema e fonema tende a essere biunivoca.

Il corso si propone di fornire informazioni e strumenti relativi all’apprendimento della scrittura, a partire dai meccanismi neurobiologici che ne sono alla base, a completamento di quanto esposto nelle due parti precedenti relative al funzionamento cerebrale per i processi di lettura e scrittura ed all’apprendimento della lettura.

 

 

Programma:

Ore 8,30 Presentazione del corso

Ore 8,45 L’apprendimento della scrittura

Ore 10.00 Il cervello e la scrittura

Ore 11.00 Presentazione di esempi. Lavoro di gruppo

Ore 13.00 pausa pranzo

Ore 14.00 I modelli di scrittura

Ore 15.00 Il riconoscimento della parola scritta

Ore 16.00 I processi di scrittura

Ore 17.00 Presentazione di  esempi . Lavoro di gruppo

Ore 18.30 chiusura dei lavori. Consegna dei questionari

 

 

Locandina Evento: Link (.pdf)
Date di svolgimento:

16 dicembre  2018

Sede corso:
da definire
Crediti ECM:

accreditato per tutte le professioni  con 12,6 crediti

Note:
 
SEGRETERIA

Tel. +39 366 4173145
Fax: +39 070 456396
E-mail:
segreteria@istitutonous.it


PARTNER
La bottega del Pensiero

Consorzio Kaisten