NOUS - Istituto di studi sull'apprendimento e la comunicazione  
Istituto Nous :: Corsi Residenziali
DETTAGLIO DEL CORSO
LA PET THERAPY MULTISISTEMICA. CORSO DI FORMAZIONE

L’utilizzo di alcune specie animali, per rendere migliore la qualità di vita e per arricchire il quotidiano di un disabile o di un anziano, scaturisce dall’osservazione degli effetti derivanti dall'interazione tra persone, affette da diverse patologie e di diverse fasce di età, e la presenza di un animale.
In molti casi, infatti, la prossimità di un cane o di un altro animale ha un 
effetto positivo che si aggiunge a quello delle terapie convenzionali. Questo è quanto si propone la Pet Therapy. A coniare il termine fu lo psichiatra infantile Boris Levinson che, nel 1953, durante una seduta con un bambino autistico, notò che la presenza del suo cane migliorava, nel bambino, la voglia di interagire con il terapeuta, ma anche determinava in lui  il desiderio di  giocare con l'animale. Levinson dimostrò che l'affetto di un animale produce un aumento dell'autostima e agisce positivamente sul bisogno di amore dei pazienti. 
Oggigiorno la 
pet therapy si pratica grazie all’ausilio di diverse specie animali, ma il cane rimane la specie più utilizzata; è, infatti,  l’animale che interagisce maggiormente con l’essere umano e che meglio di ogni altro stabilisce con l’uomo un legame intenso e duraturo.
Un cane inserito in un programma di pet therapy deve possedere  alcuni  requisiti di idoneità, che comprendono
parametri veterinari, parametri di indole ,parametri comportamentali.  Il primo di questi aspetti è riconducibile al benessere dell’animale stesso e alla prevenzione delle zoonosi, cioè di quelle malattie che il cane potrebbe trasmettere al malato. Ogni cane, prima di poter essere utilizzato in un programma di pet therapy, deve essere sottoposto a un numero di esami veterinari, che vengono periodicamente ripetuti.  L’indole o il temperamento del cane consiste nella capacità dell’animale di reagire velocemente a degli stimoli esterni: in base a queste capacità vengono di solito individuati cani vivaci, attenti, normali e “spenti”.  La pet therapy non include cani apatici che non reagiscono agli stimoli e all’interazione con l’uomo, così  come esclude  cani troppo esuberanti,  che possono creare problemi  specie con i soggetti  anziani. L’indole del cane va comunque sempre messa in relazione con quella dell’essere umano con cui va a  interagire. L’ultimo parametro, quello del comportamento, è visto in relazione al conduttore del cane. I cani della pet therapy hanno un padrone/istruttore che controlla e governa l’animale mediante istruzioni Questo aspetto è importante per la sicurezza sia degli utenti che del cane stesso. Esistono diverse metodiche relative all’utilizzo della Pet Therapy. Nel corso verranno riportate le esperienze maturate con l’utilizzo della Terapia Multisistemica Assistita con gli Animali, che si basa sul Metodo Empatico Comunicativo per l’Educazione del Cane da Pet Therapy, ideato da Maurizio Pagliarini e che prende spunto punto dalla psicologia animale comparata e dagli studi sul comportamento, seguendo un andamento parallelo con la psicologia e la comunicazione umana, sia in normalità che in patologia.

Programma:

I SESSIONE

Storia della Pet Therapy

Il nostro metodo : Terapia Multisistemica Assistita con Animali

Il ruolo dell’equipe

Ambiti d’intervento

Principi guida e obiettivi generali

Legislazione regionale, aspetti giuridici e Linee Guida Nazionali su Interventi Assistiti con Animali

La scelta del cane nella Pet Therapy

Requisiti attitudinali del cane

Onoterapia,  Ippoterapia

Schede di valutazione : esercizio di osservazione

              Metodo di elaborazione di un progetto d’intervento

    II SESSIONE   

ASPETTI  VETERINARI

La prevenzione (sverminazione, profilassi vaccinale), le zoonosi

Nozioni di pronto soccorso (emorragie, colpo di calore, sindromi d'avvelenamento,

traumatologia, dilatazione gastrica, intossicazioni alimentari)

Cura quotidiana del cane, alimentazione

Normative, obblighi e responsabilità del proprietario

Fisiologia: il sistema nervoso centrale e periferico

 

ETOLOGIA. Etologia cognitiva e relazionale

Cenni di etologia relazionale

Educazione agli ausili

Requisiti attitudinali del cane

Esercitazioni pratiche con il cane

       Pedagogia cinofila – relazionale
       
Etologia
       
I 5 sensi nel cane

       Capacità percettivo – sensoriale nei cani
       La differenza dei metodi educativi
       Discipline cino-sportive
       Etogramma del cane e profili attitudinali delle diverse razze
       Età evolutiva del cane, periodi sensibili, attaccamento e socializzazione;
       apprendimento, condizionamento, la motivazione
       Intelligenze multiple del cane
       L’aspetto cognitivo
       Il nostro metodo:Educazione Empatica Comunicativa del Cane da
       Pet Therapy

III SESSIONE  

ELEMENTI DI NEUROPSICHIATIA INFANTILE

Cenni di:

Anatomia del sistema nervoso

Fisiologia  del sistema nervoso

Neurologia  del sistema nervoso

Le funzioni dell’ io :

Meccanismi di difesa

L’attaccamento

La relazione

L’intelligenza

La memoria

  L’empatia

 Cenni di psicopatologia e neuropsichiatria sui principali disturbi neuropsichiatrici e quadri psicopatologici dell’età evolutiva

 

Elementi di Psicopedagogia 

Finalità e ontologia della relazione educativa

Genesi del se e crescita della persona

Identità e alterità nella relazione dialogica

Etica e valori della relazione

Transfert e relazione educativa 

 

IV SESSIONE

                              ELEMENTI DI  LOGOPEDIA

Comunicazione e linguaggio

Cenni di fisiopatologia del linguaggio

Strategie di intervento nella patologia del linguaggio

Analogie e confronti : etologia – antropologia

Il linguaggio del cane

La comunicazione del cane 

Attività pratiche

Attività con il cane: esercitazioni pratiche

Attività di  gruppo: elaborazione di un progetto

 V SESSIONE

ELEMENTI DI NEUROPSICOMOTRICITA’  E  RIABILITAZIONE

Introduzione alla Psicologia dell’età evolutiva

Sviluppo psicomotorio ed emotivo del bambino

Approccio (ri-) abilitativo: motivazione e frustrazione

Valutazione dell’efficacia e monitoraggio del percorso riabilitativo

Pensiero Psicomotorio: approccio evolutivo

Riconoscere e gestire lo stress del paziente

Gestire la propria emotività nel rapporto con il paziente

ICF e Partecipazione

Lettura e analisi di relazioni anamnestiche

Esercizi di espressione corporea

 

ELEMENTI DI PSICHIATRIA 

Pet Therapy nella patologia psichiatrica dell’adulto

Video: commenti ed esperienze dirette

Laboratorio: elaborazione di un progetto su visione di video

 

VI SESSIONE 

Pet Therapy in geriatria

Approccio alla persona

Attività pratiche

Attività con il cane: esercitazioni pratiche

Attività di  gruppo: elaborazione di un progetto

  

VII SESSIONE

Attività pratiche

Attività con il cane: esercitazioni pratiche 

Visione di video del tirocinio e discussione in equipe

Valutazione della capacità del   candidato di relazionarsi, comunicare e gestire l’animale nell’ambito
        del test

Valutazione delle capacità del candidato di gestire la relazione tra utente e cane, riconoscere
         eventuali segnali di stress del cane e intervenire adeguatamente, prevenire e gestire una situazione
         critica, relazionarsi con l’ utente in base al caso, finalizzare le attività del cane in base all’obiettivo,
          osservare e rispettare i tempi del cane e dell’utente

 

Test finale

Elaborazione di un progetto di intervento

 

 

 

 

 

 

Locandina Evento: Link (.pdf)
Date di svolgimento:

da gennaio  2017 a ottore 2017 con incontri mensili 
 Il corso prevede 130 ore di formazione con tirocinio in strutture selezionate

Sede corso:
Crediti ECM:

alcune materie di insegnamento saranno registrate presso Agenas e consentiranno di acquisire crediti formativi ECM

Note:

L’operatore sarà in grado di applicare il metodo e pianificare progetti di T.M.A.A. in vari ambiti, dall’età evolutiva all’età geriatrica.Il corsista acquisirà le competenze da Operatore di Pet Therapy Multisistemica® e Operatore Cinofilo C.S.E.N (riconosciuto da: CONI e Ministero del Lavoro e Pol. Soc.)

 
SEGRETERIA

Tel. +39 366 4173145
Fax: +39 070 456396
E-mail:
segreteria@istitutonous.it


PARTNER
La bottega del Pensiero

Consorzio Kaisten