NOUS - Istituto di studi sull'apprendimento e la comunicazione  
Istituto Nous :: Corsi Residenziali
DETTAGLIO DEL CORSO
AGGIORNAMENTI IN TEMA DI SORDITÀ. LA RIMEDIAZIONE PROTESICA DEL DEFICIT UDITIVO

La protesizzazione acustica è caratterizzata da molteplici fattori condizionanti.

La valutazione audioprotesica e la conseguente applicazione devono essere precedute da una attenta analisi quantitativa e qualitativa dell’udito residuo, comprendendo tutti gli aspetti soggettivi ed oggettivi, da  tenersi in considerazione nella fase di scelta dell’ausilio e del sistema di amplificazione.

Uno studio del dottor Frank Lin, Professore nel Dipartimento di Otorinolaringoiatria dell’Università Johns Hopkins, rivela che un deficit uditivo può aumentare il rischio di sviluppare e/o enfatizzare una forma di demenza e gli anziani con una ipoacusia, hanno più probabilità di compromettere le proprie abilità cognitive.

Per questo motivo l’Audioprotesista dovrà analizzare e sfruttare nel miglior modo possibile l’udito residuo con vari sistemi avanzati come ad esempio: Loudness Scaling per costruire una mappatura del campo dinamico, o l’ANL Acceptable Noise Level per capire ed avere un valore predittivo sulla soglia del rapporto SNR che il paziente potrà avere o il TEN test per la valutazione delle regioni cocleari morte.

Altre prove e valutazioni da eseguire dopo l’applicazione sono: l’audiometria vocale adattiva in competizione, la visualizzazione dell’effettivo abbattimento del rumore all’interno del condotto uditivo e i test di direzionalità.

L’obbiettivo dell’applicazione protesica sarà fare in modo che l’anziano ipoacusico, non sia costretto a fare ricorso alle sue riserve cognitive per decodificare il messaggio verbale.

 

La concomitanza di un sensibile progresso tecnologico, di una sempre più dettagliata conoscenza della fisiopatologia del danno cocleare e di una migliore padronanza dei meccanismi fondamentali che coinvolgono la protesizzazione permette di affermare senza tema di smentita che a livello clinico la situazione attuale della riabilitazione dall’ipoacusia è molto soddisfacente. In questa sezione verranno affrontati i temi relativi all’ipoacusia ed alla sua rimediazione mediante le ultime tecniche protesiche.

L’intervento avrà l’obiettivo di migliorare la conoscenza delle aree di responsabilità previste dal Decreto 332/99 “Regolamento  recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell’ambito del Servizio sanitario nazionale: modalità di erogazione e tariffe“, fornendo gli strumenti legislativi e metodologici utili per raggiungere un livello di efficacia degli interventi in linea con gli obiettivi contenuti negli ultimi aggiornamenti in discussione.

 

 

Programma:

1^ GIORNATA ( 19 settembre ). La rimediazione protesica del deficit uditivo. Aspetti audiologici, tecnici e normativi

La valutazione dell’udito residuo ai fini protesici

Strategie di amplificazione ed elaborazione

La valutazione tecnica di una corretta protesizzazione

Aggiornamento del nomenclatore tariffario

Recupero del danno funzionale e qualità di vita

Normative ed affini

 

 

 

Locandina Evento: Link (.pdf)
Date di svolgimento:

1^ giornata: 19 settembre 2015 - 2^ edizione - Sede del corso:Astoria Palace Hotel. Via Montepellegrino  62. Palermo

2^ e 3^ giornata : date da definire

Sede corso:
Palermo
Crediti ECM:

accreditato ECM per medici, audiometristi, audioprotesisti, logopedisti con 11 crediti

 

Note:

1^ GIORNATA. Relatori: Corrado Canovi ( Milano) ; Claudio Mariuzzo ( Padova )

 

L'iscrizione a più corsi comporta una riduzione della quota di partecipazione ( cfr sezione PROMOZIONI ED OFFERTE )

Eventi Correlati:
AGGIORNAMENTI IN TEMA DI SORDITÀ    
 
SEGRETERIA

Tel. +39 366 4173145
Fax: +39 070 456396
E-mail:
segreteria@istitutonous.it


PARTNER
La bottega del Pensiero

Consorzio Kaisten